Palazzo Reale

Palazzo Reale domina la veduta di piazza Castello, il cuore pulsante di Torino. Arte, architettura, urbanistica e naturalmente storia: il Palazzo, prima residenza dei Sovrani d’Italia, soddisfa le curiosità di ogni tipo di visitatore.
È nell’anno 1563 che Emanuele Filiberto “Testa di Ferro” trasferisce a Torino la capitale del suo ducato:  diventa necessario pensare e costruire un palazzo degno del Duca. Nei secoli successivi si succedono senza sosta gli interventi di ammodernamento: vi lavoreranno tutte le “archistar” dei Savoia, da Filippo Juvarra a Benedetto Alfieri, da Carlo Morello a Pelagio Palagi.

La visita guidata all’interno, con le sale di ricevimento e gli appartamenti privati mostra soffitti affrescati e riccamente intagliati, insieme a quadri, arazzi preziosi, mobili intarsiati e finissime porcellane. Lo splendore dell’insieme, la perfezione dei dettagli, l’armonia degli spazi e delle luci, la maestosità degli ambienti documentano il gusto di corte tra Seicento e Ottocento e ripropongono la presenza, quasi fisica, degli antichi proprietari e dei loro artisti di fiducia.

Durata: 2 ore

E inoltre: la visitaguidata si può completare con gli ingressi all’Armeria Reale e alla Biblioteca Reale

Info&Prenotazioni